Ancient EGYPT

Eccoci qui di nuovo a viaggiare nel tempo… If I lived in Ancient Egypt

Saliamo nella nostra macchina del tempo e impostiamo l’orologio a meno 4000 anni. Scendiamo e ci guardiamo intorno.
Non fa più freddo come nella preistoria. Fa molto, molto caldo. Cosa c’è attorno a noi? Come si vestono le persone? Dove vivono? Cosa mangiano? Cosa sono le piramidi? Quali animali trovo? Ecc.

Guardiamo insieme qualche video, ad esempio:

Lo fermiamo, lo commentiamo, non serve neanche guardarlo tutto. (I bambini sanno già molte cose dalle lezioni di storia.)

Poi iniziamo a scrivere sul nostro quaderno. Faccio un bel titolo, l’orologio del tempo e disegno me stessa nel Antico Egitto.
Poi scrivo alcune informazioni. Mentre scrivo, ne parlo con i bambini, chiedo come mai e perché, spiego:
The Ancient Egyptians lived along the Nile River. It is the only river in Egypt.
The land near the river is very fertile (BLACK LAND).
Egypt is protected by the Sahara desert (RED LAND).
In 3200 B.C. the Pharaoh Menes united the UPPER Egypt and the LOWER Egypt. (qui disegno le due corone).

Ora passo alla scrittura, the hieroglyphs. Incolliamo la seguente schedina. HIEROGLYPHICS Scriviamo:
The children did not go to school. Only the SCRIBES could read and write.
HIEROGLYPHS – writing system in the Ancient Egypt.

Ci divertiamo a scrivere prima il nostro nome, poi ad esempio una parola segreta per ogni bambino, gli altri devono tradurla. Vi segnalo anche il sito con il quale poter scrivere sul computer usando gli geroglifici: https://discoveringegypt.com/egyptian-hieroglyphic-writing/hieroglyphic-typewriter/

Proseguiamo con un divertente e pratico collage del paesaggio egizio. Su una nuova pagina del quaderno, posto di traverso, prima disegniamo lo sfondo.
– in fondo alla pagina coloriamo di blu il fiume
– sopra di verde la terra fertile attorno al Nilo, con alcune piante
– sopra ancora il deserto giallo
– infine sopra il deserto il cielo blu. Ovviamente con un grande sole rovente.
Ora ritagliamo gli elementi da incollare nel paesaggio. egypt landscape Vi consiglio di seguire il seguente ordine: 1. le piramidi (che vanno prima riempite di blocchi di pietra); 2. i coccodrilli; 3. le palme; 4. le case sotto le palme; 5. i cammelli davanti le piramidi.
Infine aggiungiamo le scritte, direttamente nel disegno:
A pyramid is a Pharaoh’s tomb.
Houses are made of bricks.
Fertile river banks.

Ora, per fare qualcosa di superdivertente, facciamo la mummia portachiavi. Ho semplicemente preparato le sagome (di carta-gomma) e le bende con le quali avvolgerla. Possono essere dei nastrini bianchi ma io ho ritagliato una vecchia maglietta bianca, va benissimo lo stesso. Sulla sagoma applichiamo della colla stick ed avvolgiamo la mummia di bende. Queste infine si possono fissare con qualche punto con la cucitrice. Non resta che incollare gli occhi! 🙂

Se volete, aggiungete sul quaderno un piccolo dizionario dei vocaboli utilizzati:

Precedente EU - brief history and countries Successivo Physical geography